La Roccia

scheda | documenti | immagini

Sottotitolo XI Divisone d'Assalto Garibaldi Cuneo
LuogoRoccabruna, val Maira
Durata I, n. 1, marzo 1945
Periodicitàirregolare
Formato45x34cm

Le formazioni "Giustizia e LibertÓ", preponderanti nel Cuneese, convivono con una minore ma ben circoscritta presenza garibaldina: l'XI Divisione Garibaldi Cuneo, al comando di Stefano Revelli "Steve", con sede a Roccabruna, consolida una fattiva collaborazione con i gruppi azionisti. I giornali garibaldini "Fazzoletto rosso" della 104a Brigata Carlo Fissore e "Roccia. Organo ufficiale della XI Divisone" rappresentano gli esempi migliori della stampa d'ispirazione comunista. Il primo numero di "Roccia", del marzo 1945, pur attestandosi ad un'altezza cronologica minore rispetto ai fogli della "Banda Italia libera", giÓ da mesi distribuiti nelle valli, appare in una veste grafica curata, variando il carattere dalla poesia (in corsivo) alla prosa, a seconda della natura dell'articolo, diversamente da quanto avviene nei fogli di brigata, tutti dattiloscritti. Inoltre, rispetto ai periodici clandestini rappresentativi degli indirizzi di partito, il giornale cuneese dimostra maggiore libertÓ, lasciando spazio alla poesia, all'umorismo, alla prosa di carattere non strettamente propagandistico, forse a causa delle esigenze di diffusione in una zona scarsamente politicizzata.

Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza e della SocietÓ Contemporanea "Giorgio Agosti", Torino